Sempre più in alto, Con i piedi per terra
Sempre più in alto, Con i piedi per terra

PizzoFormico.RifugioParafulmine 14.Dicembre.2020

Condivisi:

Mappa

Descrizione

Per raggiungere il Pizzo Formico la via più semplice e veloce è sicuramente quella che parte dal Monte Farno, senza grosse difficoltà riusciamo a raggiungere la vetta da dove possiamo ammirare un bellissimo panorama verso la Val Seriana e la Conca di Farno. Per raggiungere il Monte Farno dobbiamo seguire la strada asfaltata che parte dall’abitato di Gandino, la strada ci permette di raggiungere i molteplici parcheggi posti proprio in prossimità del Monte Farno, quest’ultimi non sono gratuiti ed i soldi raccolti vengono utilizzati per ripristinare o effettuare lavori sulla strada stessa. Per acquistare il pass del parcheggio bisogna fermarsi in una delle attività di Gandino: bar, tabaccherie, edicole, ed acquistare un biglietto “Gratta Parcheggio” che dobbiamo porre sul cruscotto ed in bella vista una volta parcheggiato. Postaggiato il nostro mezzo seguiremo la strada asfaltata che ci conduce sino al rifugio Monte Farno,dove il percorso si biforca e noi saliremo sempre dritti seguendo una strada cementata che con pendenze elevate ci conduce nella Conca di Farno Percorriamo questo percorso sfruttando anche i molteplici segnavia con il numero 545 che ci indicano con accuratezza la strada. In men che non si dica raggiungiamo la Conca di Farno dove le pendenze scemano e possiamo già intravedere la vetta che raggiungeremo in men che non si dica. Proprio in questo frangente troveremo alla nostra sinistra una traccia nei pressi di una staccionata di legno. Prenderemo quest’ultima deviazione che ci conduttà lungo un sentiero che seguendo la cresta porterà sino in vetta al monte. Questo tratto di percorso alterna momenti con pendenze elevate ad altri dove il sentiero diventa pianeggiante. Durante la salita passeremo nei pressi anche di un piccolo laghetto che viene utilizzato dagli animali per abbeverarsi. Questo percorso non è per nulla pericoloso ed adatto anche a chi soffre di vertigini, saliremo senza grosse difficoltà salvo per un unico punto ormai in prossimità della vetta, dove per superare un saltino roccioso dobbiamo aiutarci anche con le mani. In inverno si segue lo stesso percorso ma per la progressione bisogna munirsi di Ramponi e Ciaspole. Dalla vetta possiamo ammirare ai nostri piedi la bellissima Conca di Farno con i suoi molteplici laghi e prati immensi. Dalla Croce si scende alla Baita Montagnina, nell’alveo della conca, si percorre il tratto di pista da fondo sul versante della vallata. Giunti alla Pozza Morti della Montagnina, si devia per un breve tratto in salita che segue la cresta della conca, da cui, poco distante, si erge il rifugio parafulmine. Il rifugio è piccolo e grazioso, e aperto tutto l’anno. è presente una stanza con 16 letti, disponibile su prenotazione. Una strada congelata serve da collegamento jeep con il Monte Farno, e permette di raggiungere il rifugio anche a chi non è attrezzato da montagna. Una brocca di vino rosso della casa, ed un abbondante piatto di pasta con speck e funghi ci ricarica della fatica compiuta Per ritornare nella conca, scendiamo da un sentiero in inverno sempre innevato e scivoloso, ricongiungendoci alla strada carrabile e alla Baita Cordei, da dove riprendiamo la strada d’andata, diretti verso la macchina.

Riepilogo

Data Escursione:14.Dicembre.2020
Componenti:Armando, Marco M, Renato R, Marco R.
Luogo di Partenza:Pumenengo Ore 7,00
Località di Arrivo:Gandino (Monte Farno) Ore 8,30
Durata Escursione:Ore 4,00
Durata Salita:
Distanza Percorso:Km 10
Quota Partenza:1243 mt
Quota Arrivo:1636 mt
Dislivello Effettivo:555 mt
Sentieri Cai:555
Difficoltà:Escursionisti
Atrezzatura:Ramponi e Ciaspole
Tipo di Attività:Escursione
Punti di Appoggio:Rifugio Parafulmine
Condizioni Meteo:Sereno

Galleria

 526 total views,  2 views today

Condivisi:
Enable Notifications    OK No thanks